Blefactive, per il trattamento delle blefariti

346
Blefactive

L'importanza dell'utilizzo di un lipogel (Blefactive) nel trattamento delle blefariti con tea tree Oil.

L’olio essenziale di Melaleuca alternifolia, noto comunemente come Tea Tree Oil (TTO), è uno degli olii essenziali medicinali più ampiamente usati.

Il TTO mostra attività antimicrobiche ad ampio spettro rivolte a batteri, miceti, virus e protozoi oltre ad essere attivo contro alcuni acari come il Demodex.

Il TTO è una sostanza ad elevata lipofilicità con una bassissima solubilità in acqua, il che comporta la sua scarsa biodisponibilità. Altro aspetto importante è che il TTO è instabile e suscettibile a degradazione in presenza di ossigeno, luce e calore.

Non va poi dimenticato gli oli essenziali, quindi anche il TTO, possono essere caratterizzati da odore pungente e che l’uso è sovente accompagnato da effetti irritanti e ridotta tollerabilità oltre che da potenziale citotossicità.

Queste caratteristiche sono, naturalmente direttamente proporzionali alle concentrazione a cui vengono utilizzati.

È necessario, quindi, selezionare vettori di TTO altamente efficaci per promuovere la sua applicazione clinica.

Questi ne devono aumentare  la biodisponibilità e allo stesso tempo permettere l’utilizzo di dosaggi ridotti che ne  aumentino la tollerabilità.

In questo ambito stanno assumendo sempre maggiore importanza i liposomi.

Blefactive a base di olio di tea tree

Sono più di tre decenni che i liposomi sono stati presi in considerazione come sistemi di somministrazione di farmaci.

I liposomi sono vescicole preparate artificialmente e generalmente composte da un doppio strato lipidico come la membrana cellulare.

I liposomi possono essere usati come veicolo per la somministrazione di nutrienti e farmaci e possono incapsulare molecole idrofile nello spazio interno acquoso mentre le molecole lipofile e anfifiliche si inseriscono nei loro doppi strati concentrici.

I principi attivi incorporati nei liposomi hanno mostrato maggiore efficacia rendendo possibili periodi di applicazione più brevi e una diminuzione degli effetti collaterali.

Ciò porta alla conclusione che i liposomi possono essere veicoli utili per la somministrazione topica di farmaci.

L’intrusione delle componenti del TTO in liposomi può essere usata per incrementare la sua solubilità e biodisponibilità, aumentarne la stabilità oltre che a controllare il loro rilascio e incrementandone di conseguenza l’efficacia.

Per aumentarne ulteriormente l’efficacia può essere utile aumentare il contatto con i tessuti dei liposomi e dei principi attivi ad essi associati.

Questo si può ottenere trasformando il composto liposomato in un lipogel.

La formulazione in lipogel offre performance terapeutiche migliori rispetto ad altre formulazioni, prolungando e controllando il rilascio dei prodotti topici incrementandone l’efficacia e migliorando la compliance del paziente.