Terzo Congresso Internazionale di Angiografia OCT

964
Il Prof. Lumbroso
Il Prof. Lumbroso

Il Congresso Internazionale di Angiografia OCT si è confermato quale evento di rilievo nell’ambito della diagnostica oculistica, avendo raddoppiato le presenze in sole tre edizioni: oltre mille oculisti provenienti da 45 paesi hanno affollato lo scorso dicembre le sale dell’Hotel NH Vittorio Veneto, tanto da rendere necessaria l’aggiunta di un’ulteriore aula collegata in streaming. Mai prima un evento sull’OCT aveva richiamato così tanti partecipanti. Ciò è stato possibile grazie all’abilità del professor Lumbroso, all’efficienza dello staff che lo ha affiancato nell’organizzazione e al coinvolgimento di ben 180 relatori internazionali. Erano infatti presenti i migliori specialisti del settore provenienti da tutto il mondo (23 nazioni), i quali hanno condiviso con grande serietà e competenza argomenti e temi di estrema importanza e attualità, rispettando con non comune tempismo i 7 e i 3 minuti previsti per le presentazioni, tutte di altissimo livello. I partecipanti hanno così potuto seguire relazioni scientifiche, cliniche, ingegneristiche e tecnologiche che hanno soddisfatto il vasto interesse per le nuove metodologie di diagnosi in oculistica; è proprio su questi argomenti che gli operatori manifestano le maggiori necessità di approfondimento data l’esigenza di saper interpretare in maniera sempre più precisa le immagini fornite dall’angiografia OCT, strumento che si è imposto per la facilità d’uso e i ridotti rischi fisici per il paziente, in quanto non richiede né prelievi per la preparazione alla fluorangiografia, né iniezioni invasive con liquidi di contrasto. Inoltre, la presenza dei maggiori sponsor del settore farmaceutico, e soprattutto delle industrie che hanno presentato le loro strumentazioni di ultima generazione, ha permesso ai partecipanti di apprendere e approfondire le conoscenze nel campo delle innovazioni oculistiche anche direttamente dagli ingegneri, dai fisici e dagli esperti del settore presenti all’evento. Infine, anche la location scelta per il III Congresso Internazionale di Angiografia OCT si è rivelata vincente, data la vicinanza allo splendido parco di Villa Borghese, che a sua volta ospita alcune tra le collezioni più pregevoli e raffinate della capitale. Al termine dei lavori il professor Lumbroso ha rinnovato l’appuntamento al IV Congresso Internazionale di Angiografia OCT, che si terrà sempre a Roma da 16 al 17 dicembre, e che si prospetta sin da ora un evento di grande divulgazione per mantenere il passo con la rapidità dell’evoluzione della tecnologia e le relative applicazioni cliniche.