Quando l’occhio ci resta secco… la parola al paziente

2050

“Dottore, sento l’occhio asciutto, bruciore e non riesco a indossare le lenti a contatto; mi dà un collirio per questo disturbo?” (Marco, 34 anni); “I miei occhi sono arrossati, gonfi e lacrimano. Come posso intervenire?” (Giulia, 51 anni); “Ho fatto l’intervento di cataratta e ora gli occhi mi danno fastidio…” (Maria, 68 anni).
Sono alcuni dei più comuni disturbi che caratterizzano la sindrome da disfunzione lacrimale (DL), sempre più diffusa a causa di fattori ambientali, stili di vita ed interventi che portano ad una insufficiente lubrificazione della superficie oculare.
Se sottovalutata, la DL si cronicizza (la ghiandola lacrimale non funziona, si innesca una cascata infiammatoria che porta ad un danno epiteliale fino ad instaurare un vero e proprio circolo vizioso) e può creare un notevole peggioramento della qualità di vita del paziente, riducendo o impedendo le normali relazioni sociali, rendendo difficili le comuni attività della vita, quali la guida, il lavoro davanti al pc e così via.
Ecco perché il sintomo va preso sul serio e curato a fondo per restituire al paziente una buona qualità di vita.
Ecco perché, Théa, leader in oftalmologia nel già vasto mondo delle lacrime artificiali, non ha lanciato una lacrima tradizionale qualsiasi, ma “la lacrima ad ampio spettro”, THEALOZ DUO!
THEALOZ DUO offre il giusto approccio terapeutico per i pazienti con DL, perché va a correggere tutte le zone di difficoltà della DL (instabilità del film lacrimale, infiammazione e sofferenza epiteliale), nel modo più ampio possibile, interrompendo questo circolo vizioso1,2: a tutti i pazienti che si lamenteranno di fastidio, bruciore, visione offuscata o sensazione di corpo estraneo,
THEALOZ DUO garantisce l’eliminazione del dolore, dell’irritazione, del fastidio al movimento palpebrale o quel senso di corpo estraneo così tipico della DL, e darà sollievo immediato3-5. Inoltre, THEALOZ DUO è senza conservanti, senza fosfati ed ha una validità di tre mesi dopo apertura6 grazie al flaconcino ABAK.
Théa Farma e THEALOZ DUO: la coppia vincente per tutti i pazienti con disfunzione lacrimale!

 

Bibliografia

  1. Report of the Dry Eye WorkShop. Ocul Surf 2007; 5(2): 65-204.
  2. Aragona P, Rolando M. Towards a dynamic customised therapy for ocular surface dysfunctions. Br J Ophthalmol 2013.
  3. Versura P. Densità delle cellule mucipare: un fattore da monitorare nel trattamento del dry-eye. SOI 2012.
  4. Matsuo T. Trehalose versus Hyaluronan or Cellulose in Eyedrops for the Treatment of Dry Eye. Japanese Ophthalmological Society 2004.
  5. Fukuda K et al. Hyaluronic acid in tear fluid and its synthesis by corneal epithelial cells. Asia Pacific J Ophthalmol 1998; 40: 62-5.
  6. Foglietto illustrativo Thealoz Duo.

INFO

thea_logo
Thea Farma S.p.A.
Via Giotto,36
20145 Milano
www.thea.it