Aipoly: supporto visivo artificiale per non vedenti

1349
Aipoly

Una nuova applicazione per smartphone ideata nel 2015 da tre giovani, l’italiano Alberto Rizzoli insieme a Marita Cheng e Simon Edwardsson, e recentemente lanciata sul mercato offre un innovativo quanto concreto supporto visivo alle persone non vedenti o ipovedenti.
L’app Aipoly Vision, disponibile per Android e iOS, permette infatti di utilizzare la lente della fotocamera del proprio smartphone come un vero e proprio occhio artificiale, in grado di restituire alla persona con grave deficit visivo una descrizione dettagliata di ciò che si trova davanti. In concreto, il programma elabora l’immagine inquadrata dalla fotocamera in pochi secondi, operando un confronto con migliaia di altre immagini presenti in un server fin quando non individua una corrispondenza, descrivendola vocalmente. Trattasi dunque di un servizio particolarmente utile per i non vedenti, un valido aiuto nella vita di tutti i giorni: per strada, durante la spesa, al bar, in vacanza. L’applicazione è in grado di riconoscere cosa si sta inquadrando proprio come se la telecamera parlasse e avesse una mente propria.
“Il non vedente - spiegano gli ideatori - può prendere il cellulare in mano e con la telecamera inquadrare tutto quello che ha davanti: bottiglia verde di acqua, piuttosto che una mela rossa. Il cellulare scandirà in vivavoce tutto quello che la telecamera inquadra permettendo di sapere perfettamente quello che si ha di fronte”.
I tre giovani startupper si propongono di ampliare sempre più le funzionalità dell’app in futuro, aggiungendo la capacità di comprendere scene complesse e di raccontarle all’utilizzatore in maniera dettagliata.
Aipoly Vision parla sei lingue differenti, tra cui anche l’italiano, e presto sarà in grado di riconoscere oltre 5 mila soggetti diversi. Il fine principale alla base del progetto è quello di poter aiutare le persone non vedenti, per tale ragione il servizio è offerto gratuitamente a chiunque ne avesse bisogno e intendesse scaricarlo.
Vincenzo Marra