GOAL: quando le fiabe diventano realtà

La società scientifica Goal (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi) organizza a Milano il 29 ed il 30 settembre il primo congresso nazionale. Goal è nato per opera di uno sparuto manipolo di oculisti ambulatoriali territoriali ,quasi dal nulla , come tutte quelle illustri associazioni e organizzazioni che la storia ci insegna. Sembrava difficile poter avere un riscontro di interesse fra i colleghi e meritare la considerazione nella comunità scientifica oftalmologia italiana. Eppure l’entusiasmo di un gruppo che non ha lesinato un impegno costante sul campo, commisto a tanta vivacità intellettuale, ha dato dei bellissimi frutti.

In particolare i suoi rappresentanti sono fieri per caratterizzarsi come: Liberi da vincoli non professionali, uguali per dignità e uniti nella fratellanza. “Rappresentiamo il Terzo Stato pacifico, emergente, aggregante e quotidianamente sul campo dell’oculistica italiana – afferma il segretario Goal, Danilo Mazzacane -. Siamo la prima linea: il punto ove si incontrano le domande di salute del cittadino e le risposte del medico oculista. Collaboriamo con il sistema ospedaliero e universitario, realizzando network virtuosi. Realizziamo anche studi clinici osservazionali ed epidemiologici , oltre a organizzare e partecipare a decine di convegni e simposi a livello nazionale, europeo e mondiale”. Goal è pienamente attiva e creativa da un punto di vista delle iniziative ,al presente ed al futuro. Tra gli obiettivi a breve termine che la società scientifica si sta prefiggendo ci sono la prevenzione, il rapporto con i pazienti e la cultura sulle patologie oculistiche. Spiega Mazzacane, “Lavoriamo per intensificare gli eventi scientifici territoriali nazionali, nostro fiore all’occhiello, e migliorare l’alleanza terapeutica con il paziente, creando una rete Goal che permetta la gestione standardizzata del paziente a livello nazionale, diffondendo anche la prevenzione primaria”.

Fino ad ora, Goal ha dedicato molta attenzione a tutte quelle patologie oculari con forte impatto sociale quali il glaucoma, la degenerazione maculare legata all’età e la sindrome dell’occhio secco. Ed ora abbiamo deciso di realizzare il primo evento scientifico nazionale, con una impostazione diversa dall’usuale, partendo dalle nostre esperienze del quotidiano territoriale per costruire, con chiunque voglia unirsi, degli indirizzi diagnostici e terapeutici facilmente realizzabili ,a cominciare dalle patologie croniche oculari. Non mancheremo di affrontare temi quali l’oftalmologia legale, l’omeopatia e l’innovazione tecnologica. Quest’ultima in particolare ci permetterà di conoscere e discutere sull’utilizzo dei nuovi strumenti a disposizione con una moderna visione dell’organizzazione professionale e della comunicazione”. La splendida cornice di piazza Fontana con le 135 guglie dello splendido Duomo , contribuiranno a rendere magico l’Evento nazionale Goal.

www.oculistigoal.org
www.congressonazionalegoal.com